Ispirazioni per un ufficio ecofriendly!

computer su scrivania
 

Ci hai messo un po’ e alla fine la tua casa trasuda spirito ecologista, ma che succede quando vai a lavoro? Il luogo in cui trascorri buona parte della giornata è altrettanto importante: non trascurarlo, ma trasformalo! Come? Lasciandoti ispirare da queste idee green per arredare l’ufficio in modo ecofriendly!

Lavorare in un ambiente a prova di ecologia significa prestare attenzione alla qualità di arredi e complementi, guadagnandone in serenità e benessere. È chiaro che chi possiede uno spazio tutto per sé avrà maggior libertà di manovra rispetto a chi lo condivide con altri.

ragazza seduta davanti ad un pc

Se stai arredando il tuo ufficio da zero, ad esempio, avrai voce in capitolo sulla scelta dell’intonaco. Il consiglio è quello di optare per vernici a basso impatto ambientale come quelle ad acqua, che risultano idrosolubili, atossiche e non infiammabili.

La cromoterapia farà il resto: lasciati guidare nella scelta delle nuances giuste e degli abbinamenti cromatici più adatti a favorire concentrazione e creatività. In generale, evita gli eccessi: niente colori troppo freddi, che potrebbero indurre sonnolenza o troppo accesi, che creerebbero l’effetto opposto.

tavolo con sedie attorno in un ambiente luminoso

Anche la disposizione dei mobili è importante, per deciderla affidati al feng shui e lascia che le idee circolino in piena libertà! Questo antico sistema di geomantica cinese contribuirà ad armonizzare l’ambiente, aumentare la produttività e tenere alto l’umore. In accordo con i suoi principi, fai in modo che l’ufficio sia irrorato dalla luce solare, prediligendo le esposizioni ad Est e a Sud.

Veniamo, ora, agli arredi di cui dovrai considerare fattura e provenienza. Prediligi la manifattura artigianale a quella industriale, perché si accompagna quasi sempre a una scelta consapevole del tipo di materiale adoperato e a processi di lavorazione a basso impatto ambientale.

Se hai già dei mobili in ufficio, presta attenzione alle vernici utilizzate che possono contenere benzene e/o ammoniaca. Attenzione anche ad alcuni tipi di colla contenenti formaldeide, una sostanza che liberandosi nell’aria può causare problemi respiratori e dermatologici (oltre che irritare gli occhi).

Per gli arredi e i complementi ecofriendly scegli materiali naturali come il legno, il cartone e la lana, ma soprattutto non aver timore di sporcarti le mani! Se passeggiando per un mercatino delle pulci hai scovato un vecchio tavolo che sarebbe perfetto come scrivania, armati di pazienza e creatività e riciclalo per il tuo studio.

mobile in legno con soprammobili

Per quanto riguarda l’illuminazione dell’ufficio, il consiglio è quello di optare per lampadine a basso consumo da inserire all’interno di lampade in cartone. Inoltre, ricorda sempre di scollegare tutti i dispositivi elettronici prima di andar via così da limitare il consumo energetico.

Non dimenticare, poi, di concederti un tocco green anche a lavoro! Le piante grasse, ad esempio, combattono l’elettrosmog riducendo la concentrazione di composti organici volatili nell’aria. Mentre, la gerbera protegge dalle esalazioni dell’impianto di riscaldamento e dal fumo di sigaretta. Al di là dell’incidenza positiva sulla salute, le piante in ufficio non possono che portare una sferzata di energia e vitalità!

portapenne in metallo con piantine verdi

Infine, ultimo ma non meno importante: tieni sotto controllo il consumo di carta! Grazie alle moderne tecnologie possiamo smettere di fare gli amanuensi e conservare tutto su smartphone, tablet e pc, con il beneplacito di boschi e foreste.

Eccoci giunti alla fine di questa carrellata di idee green per arredare l’ufficio in modo ecofriendly, quale di queste metterai o hai già messo in pratica? Ne hai altre da consigliare? Faccelo sapere in un commento!


Lascia un commento

Attenzione, i commenti dovranno essere approvati prima di venire pubblicati!